Sei tifoso del tuo prodotto?

Sei tifoso del tuo prodotto?

Ho conosciuto diversi tipi di venditori:

  • I venditori di ghiaccio agli esquimesi: professionisti della vendita capaci di affabulare in ogni situazione il cliente e convincerlo di non poter rifiutare l’occasione del momento;
  • gli S.W.A.T (all’americana Sale What Availeable Today, all’italiana ogni lasciata è persa): integralisti che devono vendere qualcosa in ogni occasione, indipendentemente dal fatto che sia o meno utile ed adatto al cliente;
  • i tecnici: conoscono tutti i dettagli di funzionamento e non perdono occasione per raccontarli con terminologia incomprensibile ai più;
  • gli scolari: imparano una lezione da recitare a memoria, e se arriva una domanda fuori dalla lezione imparata non sanno cosa rispondere;
  • i tifosi: innamorati del prodotto, di cui spesso sono anche utilizzatori, credono che quanto offrono sia ideale ed immancabile per ogni cliente che si trovano davanti.

Questi ultimi sono spesso ricercati dalle aziende che vorrebbero venditori supporter, pronti ad incitare ogni offerta, ogni prodotto come se si trattasse di stelle del campo da gioco.

Essere un venditore tifoso è utile? (altro…)

0 Commenti
I buoni propositi del nuovo anno
I buoni propositi del 2016

I buoni propositi del nuovo anno

Puntualmente ogni fine anno riserva una sequenza di eventi che si susseguono in perfetto e rigoroso ordine: rincorsa delle trattative di vendita, tentativo di chiusura entro il 20 dicembre, affannosa ricerca dei regali, pranzi, cene festeggiamenti in famiglia, rimorsi e intenti di dieta, cenone di capodanno con annessi trenini e balli di gruppo, e l’immancabile elenco dei buoni propositi. E tu? Hai già scritto il tuo elenco di buoni propositi?

0 Commenti

Perché ad una certa ora i Taxi spariscono a New York?

 

ComproMeglio a New York

Chi è stato a New York, o semplicemente guarda un film girato nella città della Grande Mela, conosce i caratteristici e riconoscibili Yellow cab, i taxi gialli che si chiamano in mezzo ad una strada con un semplice gesto.

Ad una certa ora della giornata, diventa più difficile trovarne, senza un’apparente motivazione e correlazione con la richiesta del mercato; il fenomeno è stato ricondotto ad una semplice motivazione: il raggiungimento dell’obiettivo di guadagno giornaliero.

(altro…)

0 Commenti
Chiudi il menu