Digital Rewind – pillole digitali e tecnologiche di ottobre

Digital Rewind è la rubrica mensile di Vendomeglio Digital Hub che ti porta, “ in pillole “, gli avvenimenti più importanti del mese precedente. Oggi ti parlo della nuova sezione di Facebook, del motivo per cui Twitter ha bandito le pubblicità dei politici, della “lotta” di Instagram contro i “bot”, e di altre interessanti news!

1. Instagram elimina i bot “Storyviewer”

I “Bot” sono dei programmi – largamente in uso fra gli utenti di Instagram – che eseguono in automatico delle operazioni per conto di un profilo. A giugno erano esplosi i bot che eseguivano operazioni di Follow/Unfollow – seguivano un profilo per attirare un utente sul proprio feed -, mentre a ottobre è stato il turno dei cosiddetti “Story Viewer”, programmi che “guardano” le storie di altri utenti, sempre con l’obiettivo di farsi notare per attirarli sul proprio profilo. Per questo motivo centinaia di utenti hanno visto calare drasticamente il numero di persone di visualizzazioni alle proprie storie.

2. Pubblicità dei politici sui social network: Le posizioni di Twitter e Facebook

Tramite un “cinguettio”, Jack Dorsey – amministratore delegato e fondatore di Twitter – ha dichiarato di aver bandito la pubblicità dei politici dal proprio social network.

Dal 22 novembre non sarà più possibile pubblicare annunci pubblicitari politici sulla piattaforma poiché, secondo il CEO di Twitter:  Pagare per aumentare la portata del discorso politico ha conseguenze significative che l’infrastruttura democratica di oggi potrebbe non essere pronta a gestire”.

Secondo un articolo del The New York Times, i dipendenti di Facebook avrebbero poco dopo pubblicato una lettera aperta chiedendo a Mark Zuckerberg di considerare la scelta di Dorsey e di lavorare verso un miglioramento della comunicazione politica su Facebook. Bertie Thomson, una portavoce del social di Zuckerberg, ha dichiarato che Facebook “continua a impegnarsi a non censurare i discorsi politici e lavorerà ancora per migliorare la propria policy di trasparenza sugli annunci pubblicitari”.

Sarà interessante osservare come si comporteranno i politici americani sui due social in vista delle elezioni americane del 2020.

3. Facebook lancia la sezione News

In questi giorni Facebook sta testando su un campione di utenti negli Stati Uniti una nuovo servizio: la sezione News. La novità lanciata da Zuckerberg è divisa in 5 “Key Features”:

  • Today’s stories: un gruppo di giornalisti sceglie ogni giorno le notizie fondamentali, così che l’utente può restare aggiornato sui fatti salienti del giorno.
  • Personalizzazione: l’algoritmo scritto per questo servizio seleziona le notizie in base a quello che l’utente legge. Ogni volta che si visita la sezione news, l’utente troverà notizie non ancora lette e basate sui suoi interessi.
  • Sections: le notizie saranno divise per argomento: sport, tecnologia, attualità etc
  • Abbonamenti: una sezione esclusiva per gli utenti che hanno attivato un abbonamento a pagamento con una testata collegando il proprio account Facebook
  • Controls: l’utente può scegliere di “nascondere” alcuni articoli o editori che non vuole leggere e che quindi non appariranno nel feed.

Ancora non sappiamo quando – e se – il nuovo servizio verrà lanciato in Europa.

4. Wifi4Eu: un bando europeo per lanciare internet nei luoghi pubblici.

142 comuni italiani si sono aggiudicati il bando di WiFi4Eu, iniziativa della commissione europea per sostenere la diffusione di collegamenti internet nei luoghi pubblici del nostro paese. L’Italia si è aggiudicata l’8% dei voucher da 15 mila euro messi a disposizione.

5. È finalmente disponibile Apple Tv+

Con il recente aggiornamento del software per i prodotti apple, gli utenti hanno visto comparire una nuova applicazione, chiamata semplicemente “TV”. L’azienda di Cupertino aveva annunciato lo scorso marzo che avrebbe lanciato un servizio di streaming – come Netflix o Amazon Prime Video -, disponibile a 4,99 euro al mese. Fra le serie originali disponibili ora su Apple Tv+ spiccano The Morning Show, una serie con Jennifer Aniston e Steve Carrell e See, prodotto con protagonista Jason Momoa.


Vuoi rimanere informato sulle prossime pubblicazioni del Digital Rewind?

Seguici su Facebook e Instagram!

Chiudi il menu
Inizia
1
Serve aiuto?
Ciao!
Come possiamo essere utili al tuo business?
Powered by