Gruppi su Facebook: natura, caratteristiche e utilità

Scopri tutte le caratteristiche dei gruppi su Facebook: dal gruppo chiuso a quello segreto, dalla creazione alla sua cancellazione

Stai cercando un’idea alternativa per avviare una campagna marketing? Vuoi coccolare il tuo cliente affinché si innamori per davvero del tuo brand?

Un gruppo su Facebook potrebbe essere la chiave che stavi cercando!

Cos’è un gruppo Facebook

Una delle funzioni più storiche che Facebook offre ai suoi utenti è quella di creare e di far parte di “gruppi”. Un gruppo è una vera e propria community (“comunità”) di persone che si riunisce sotto un interesse comune. Qui è possibile interagire online in maniera molto diretta con altri utenti, condividere informazioni e scambiarsi consigli su determinati argomenti.

Le tipologie possono essere le più diversificate: da gruppi di viaggi a gruppi sportivi, da gruppi rivolti alle attività online al più classico gruppo “di paese” in cui i concittadini si aiutano a vicenda su questioni locali. Insomma, tu, normalissimo utente Facebook, puoi creare un gruppo su qualsiasi cosa.

Esistono 3 tipi di gruppi Facebook:

  • Gruppo pubblico (o aperto): tutti possono partecipare. Sebbene però il contenuto sia visibile a tutti, sia ai membri che agli esterni, solo i primi possono postare;
  • Gruppo privato (o chiuso): il nome del gruppo e i suoi membri sono visibili a tutti, ma il contenuto lo è solo a chi fa parte della community. Per entrare è necessario inviare una richiesta e, alle volte, compilare un breve questionario;
  • Gruppo segreto: non è rintracciabile, il che significa che tutto ciò che lo riguarda può essere visto solo dai suoi membri. Per farvi parte bisogna essere invitati da un membro che ne ha le facoltà, ad esempio il suo creatore o uno degli amministratori da lui nominati.

A che cosa servono e come funzionano i gruppi Facebook

Spesso i gruppi Facebook sono poco considerati dagli utenti, che invece preferiscono concentrarsi sul proprio profilo personale o su eventuali pagine. Queste community permettono invece di ottenere in pochissimo tempo grandi risultati. I gruppi, infatti, consentono di comprendere la nostra audience, così da pianificare una strategia in base ai propri punti di interesse. Rispetto alle pagine, i gruppi offrono agli utenti la possibilità di parlare in tutta libertà e di avere riscontri immediati da parte di altri membri. Gli iscritti possono condividere post, immagini e video “personalizzati”. Inoltre, nel gruppo le persone possono lavorare su uno stesso documento condiviso, sviluppando così grande senso di collaborazione. Ma non è finita qui.

Come creare un gruppo facebook

I gruppi consentono la creazione di vere e proprie “stanze”, ovverosia spazi virtuali live a cui possono partecipare tutti i membri della community. La creazione di queste stanze – attraverso il pulsante che si trova tra la voce “post” e quella “foto/video” – può essere utile se uno degli utenti vuole mostrare un contenuto visivo in maniera istantanea a tutti gli altri componenti: anziché dunque servirsi delle solite complesse piattaforme utilizzate per lo smart working (ad esempio Zoom o Microsoft Teams), Facebook offre collegamenti più rapidi e semplici.

Infine, esiste un’altra funzione estremamente utile all’interno di un gruppo, vale a dire la possibilità di “creare argomenti”. Si tratta della possibilità – solo per il creatore del gruppo – di assegnare una sorta di “etichetta” a ciascun post pubblicato: suddividendo i contenuti in questa sorta di “categorie”, sarà molto più facile per i membri del gruppo trovare i post di loro interesse. Se tu sei l’amministratore del tuo gruppo, sei l’unico a poter creare da nuovo un argomento; tutti gli altri membri potranno solo aggiungere al loro post un argomento già esistente. Insomma, avrai ormai capito come un gruppo Facebook sia un ottimo mezzo di aggregazione per coloro che condividono bisogni comuni.

Come creare o eliminare un gruppo Facebook

Creare un gruppo su Facebook è semplice: lo può fare chiunque abbia un account. Partendo dalla tua Home (da pc), troverai nella colonna di sinistra la scritta “Gruppi”. Entrandoci, potrai vedere tutte le community di cui fai parte. In alto a sinistra, sopra alla voce “Suggeriti”, è quindi visibile un tasto blu con la dicitura “+Crea un gruppo”: cliccandolo, potrai creare un tuo nuovo gruppo. A questo punto potrai personalizzarlo a tuo piacimento: sceglierne il nome, la tipologia, la descrizione, l’immagine di copertina, aggiungere persone, settare il livello di privacy, stabilire il regolamento interno e altro ancora.

Hai già un gruppo Facebook e non sei contento del suo operato? Hai riscosso meno successo di quello che speravi? Beh, puoi sempre sbarazzartene. Anche questa operazione è molto semplice.

Per eliminare un gruppo su Facebook devi partire dalla sua Home (da pc). Clicca sulla sezione “Membri” che trovi in alto al centro. A questo punto, dovrai eliminare ciascun utente che si è iscritto al gruppo: dopo aver cliccato sulla rotella al fianco di ogni nome, scegli la voce “Rimuovi dal gruppo” e poi “Conferma”. Una volta effettuata questa operazione per tutti i membri, sarai rimasto l’ultimo all’interno del tuo gruppo: per eliminare anche la tua partecipazione e cancellare così definitivamente il gruppo, clicca sul pulsante in alto “Iscritto/a”, poi “Abbandona il gruppo” ed infine “Abbandona ed elimina”.

I gruppi Facebook sono ancora utili?

Alla luce del sempre più rapido sviluppo delle nuove tecnologie, è giusto chiedersi se i gruppi Facebook siano ancora utili per chi si occupa di web e social media marketing. La risposta è: assolutamente sì, ma…

…a patto che vengano usati in maniera precisa e coerente con la propria strategia. A volte infatti si pensa di poter creare un gruppo Facebook senza neanche aver chiaro l’obiettivo che si vuole raggiungere; oppure, ancora peggio, semplicemente per copiare la concorrenza. Si stima infatti che Facebook conti oltre 2 miliardi di utenti attivi, e che la metà di questi faccia parte di almeno un gruppo.

Per essere davvero utile, un gruppo deve avere uno scopo. Ed il suo creatore deve esserne cosciente. Se il tuo obiettivo è quello di pubblicizzare in maniera diretta un prodotto, allora dimenticati dei gruppi su Facebook: queste “stanze virtuali” servono infatti per riunire persone attorno a discussioni comuni. In sostanza, il tuo gruppo Facebook non deve essere semplice vendita, ma “condivisione di sapere”.

Vuoi saperne di più sui gruppi Facebook? Non esitare a contattarci, saremo lieti di svelarti ogni dettaglio e di stabilire con te la strategia marketing più adatta!

Matteo Zinani

Copywriter in Vendomeglio Digital Hub.