Piano editoriale: l’importanza della pianificazione per la tua azienda

Crea un piano editoriale per programmare la pubblicazione dei tuoi contenuti: risparmia tempo e scopri l’importanza della pianificazione per la tua azienda

Ti saranno capitati giorni in cui sei in crisi, giorni in cui tutto ti sembra banale e non sai di che parlare sul tuo blog aziendale e sui tuoi canali social. Può succedere a tutti, è il classico “blocco dello scrittore”.

Come ovviare a questa problematica? Semplice. Creando un piano editoriale.

Cos’è un piano editoriale

Un piano editoriale è un insieme contenuti pianificati e strutturati in coerenza con la tua strategia di comunicazione, volta al raggiungimento di un determinato target e di una serie di obiettivi nel tempo. Da un punto di vista pratico, è un documento che ti permette di pianificare i contenuti da pubblicare online nel tempo. Considera il piano editoriale come una sorta di agenda in cui ti appunti i compiti e i progetti da completare con le rispettive date di scadenza. Sarà la tua guida personale per sapere cosa, quando e come pubblicare online.

Il tuo piano editoriale dovrà essere un’integrazione perfetta di tutti i tuoi contenuti. Questo si traduce – sia in termini di account social che di blog – in un vero e proprio calendario, in cui ogni giorno ad una precisa ora dovrà esser pubblicato uno specifico contenuto.

Come creare un piano editoriale

Per creare un piano editoriale vincente devi prima porti alcune domande fondamentali.

  • Quali sono i prodotti o servizi che offri e le loro peculiarità?
  • A quale target sono rivolti?
  • Quali benefici portano e perché l’utente dovrebbe sceglierli (e scegliere te)?
  • Che tipo di “tono di voce” vuoi utilizzare e quale meglio si adatta al pubblico target?
  • Quali sono i punti di forza e di debolezza della tua azienda?
  • Quali sono i tuoi competitors e come puoi differenziarmi da loro?

Dopo aver risposto a questi interrogativi, è tempo di creare i contenuti che saranno poi inseriti nel tuo blog e social media. Questi contenuti devono essere coerenti con valori e parametri della tua azienda, cioè con il tuo pubblico e con i tuoi obiettivi, e originali. Per essere efficace è molto utile pubblicare non solo contenuti testuali ma anche immagini e video – soprattutto sui social.

Il passo successivo prevede la creazione del calendario editoriale, ovvero l’organizzazione temporale dei contenuti che hai deciso di pubblicare. Per farlo, potrai avvalerti della classica agenda, oppure di strumenti digitali molto funzionali – ad esempio un foglio Excel o tool come Google Drive, che consentono di creare cartelle e file di varia natura, da condividere con il tuo team di lavoro. Il calendario editoriale ti permette di programmare la pubblicazione di articoli e post scegliendo un preciso giorno ed una precisa ora. In questo senso, postare in maniera costante ed affidabile è fondamentale per abituare i propri lettori.

Non è però finita qui. Nel creare un piano editoriale è infatti importante definire prima di tutto la giusta strategia di comunicazione, a seconda della sua finalità: è fondamentale capire quali siano i bisogni, le preferenze, le aspettative e i dubbi dei tuoi “seguaci”, definire un linguaggio (tono di voce) ed una tipologia di contenuto – testuale o visiva, discorsiva o sintetica – ad hoc, sia rispetto al target, sia rispetto alla piattaforma utilizzata (social media, blog aziendale, etc..).

L’importanza della pianificazione

Se è vero che il mondo digitale ed il mercato online rappresentano un “campo di battaglia”, allora è altrettanto vero che avere un piano è fondamentale. Sapere da dove si parte, dove si vuole arrivare e tramite quali strumenti può essere la differenza tra sopravvivere – e magari emergere – o soccombere.

L’utilizzo e lo studio di un piano editoriale ti permetterà di organizzare al meglio le attività correlate alla tua strategia di comunicazione online, al fine di acquisire nuovi clienti e di rafforzare il rapporto con quelli attuali. La pianificazione aiuta la tua azienda ad acquisire visibilità e a raggiungere i propri obiettivi di business. Inoltre, l’organizzazione schematica delle varie pubblicazioni ti consentirà di avere tutto sotto controllo, di evitare di ripetere argomenti già trattati e di misurare nel tempo i risultati ottenuti.

Inizialmente potrebbe sembrarti solo una perdita di tempo, ma non è così. Anzi. L’ordine e la chiarezza garantiti dal piano editoriale, in realtà, ti permettono di risparmiare tempo. Dedicare qualche ora a fine mese per programmare come avverrà la pubblicazione di contenuti nelle settimane successive, può davvero farti svoltare.

Non sei abituato a pianificare le tue mosse ma preferisci seguire il tuo istinto? È legittimo. Se sei una persona creativa, lasciarsi trasportare dagli eventi potrebbe anche portarti qualche piccola soddisfazione nel breve periodo, ma non durerà. Sarà una gioia effimera. Il successo va costruito nel tempo, partendo dalle basi, passando da una strategia ben definita.

Hai difficoltà a creare il tuo piano editoriale? Oppure credi che la sua funzione sia in realtà sopravvalutata?
In ogni caso, contattaci! Non vediamo l’ora di discuterne e di trovare insieme la miglior strategia di marketing per la tua azienda.

Matteo Zinani

Copywriter in Vendomeglio Digital Hub.